Il progetto MaTaCoS mira allo sviluppo di strumenti meccanici e materiali innovativi per il restauro del patrimonio archeologico sommerso, con particolare riferimento ai materiali lapidei sia naturali che artificiali.

Il presente progetto svilupperà strumenti adattabili a materiali lapidei di diversa natura, sia naturali che artificiali, e rappresenterebbe un primo ed importante traguardo in tale campo di applicazione. La fase di pulitura, che rappresenta la fase più critica in un processo di restauro, potrà essere effettuata con maggiore facilità grazie alla versatilità dello strumento: ciò consentirà di ottimizzare non solo i risultati in termini di efficienza di pulitura delle diverse tipologie di materiali ma anche in termini economici. 

Durante lo svolgimento del progetto MaTaCoS si progetterà, nello specifico, una spazzola subacquea adatta per la pulizia di manufatti sommersi. Questo utensile potrà essere adoperato non solo per la pulizia delle più disparate strutture in materiale lapideo naturale ed artificiale,  ma anche per la pulizia di strutture in materiale ligneo e in acciaio.  Pertanto, al campo della pulizia di strutture archeologiche sommerse, va ad aggiungersi il campo della  pulizia di scafi e di imbarcazioni, di pontili e di strutture off-shore in genere: si ha così un ampliamento del raggio di applicazione del dispositivo di progetto.  Inoltre, la spazzola sarà integrata da un dispositivo di suzione che permetterà l'ancoraggio dell' utensile alla superficie da pulire, grazie alla depressione che si andrà a generare durante il suo utilizzo. 

Risultati attesi