Motivazioni

Il progetto MaTaCoS mira ad individuare nuovi materiali, tecniche e metodologie finalizzate alla conservazione e al restauro dei siti marini nel loro ambiente naturale. I nano-materiali rappresentano i materiali avanzati per eccellenza, grazie alle  loro caratteristiche multifunzionali e per le loro elevate capacità prestazionali.
In particolare, proprio l’utilizzo di tali tecnologie rappresenterebbe una nuova opportunità per la conservazione del patrimonio storico-archeologico in ambiente marino.
I più recenti orientamenti del mondo scientifico e degli organismi di tutela internazionali in materia di Beni Culturali concordano nel voler valorizzare, proteggere e conservare in situ, ove possibile, il patrimonio archeologico e storico subacqueo. L’utilizzo di tale tecnologie permetterebbe l’apertura di un nuovo canale  in termini scientifici ma soprattutto in termini di mercato nel campo della salvaguardia del patrimonio culturale.
I risultati di tale progetto, rappresenterebbero un’opportunità di valorizzazione di aree archeologiche ad oggi sconosciute e, nello stesso tempo, avrebbe importanti ricadute economiche nelle aree in cui tali beni sono ubicati. Inoltre, essendo le tecnologie e le metodiche applicative in questo ambito ancora allo stato embrionale, l'azienda propronente potrebbe diventare leader nel settore di mercato a livello locale ma anche europeo.
 
 
Risultati attesi