PROGETTO

Il progetto MaTaCoS mira a fornire metodologie e materiali innovativi nel campo della conservazione e del restauro dei manufatti presenti in aree archeologiche sommerse.
Si metteranno a punto strumenti ad-hoc per operazioni di pulizia di superfici lapidee e per operazioni di diagnostica.  Le principali problematiche di R&D relative allo sviluppo dei dispositivi elettromeccanici di pulizia e diagnostica riguardano principalmente: 
  • Il preservare il reperto durante le operazioni di pulizia; non inquinare il sito oggetto di intervento con i residui di tale pulizia; il dimensionamento dei dispositivi in base ad autonomia richiesta e profondità operativa;
  • La scelta dei materiali migliori per la realizzazione dei dispositivi;
  • La definizione dei parametri di simulazione FEM, CFD e Multibody più opportuni per la simulazione virtuale delle prestazioni dei dispositivi;
  • La riproducibilità delle condizioni di test di laboratorio in ambiente reale.
 
Allo scopo di risolvere queste problematiche, è previsto l’allestimento di opportuni banchi prova per testare i dispositivi in laboratorio  e l’utilizzo di macchine di prova di ultima generazione per l’esecuzione dei test sui materiali.
Le malte utilizzate per il restauro subacqueo non mostrano delle buone prestazioni poichè non sono caratterizzate da grande resistenza e buona applicabilità e non dotate di particolari caratteristiche bio-inibitorie. Perciò, l’obbiettivo è quello di  formulare malte ad alte prestazioni per  uso specifico in ambiente subacqueo. La formulazione prevede l’utilizzo di leganti idraulici,  di aggregati specifici, di additivi che evitino la dispersione in fase di applicazione e di agenti biocidi anche nanostrutturati. 
Inoltre, sarà messo a punto un sistema di monitoraggio in remoto in grado di controllare il degrado dei siti nel tempo, permettendo una corretta pianificazione delle operazioni di manutenzione.
Il progetto aprirà interessanti possibilità di business per le aziende del partenariato, poiché consentirà loro di diversificare la propria produzione andando ad intervenire in un mercato emergente e, al momento, potenzialmente in crescita.  
 
Risultati attesi